Marco e Fabrizio allo stadio

    FACILE
    stadio
    Von Marco Montemarano

    Marco: Stavolta vinciamo noi, sono sicuro.
    Fabrizio: Ma no, caro cugino, vinceremo noi come in tutte le partite degli ultimi tre anni.
    Marco: No, no, sentirseloes ahnenme lo sento. L’ultima volta avete vinto solo tre a due, con un il golTorgol all’ultimo minuto. E l’arbitro vi ha aiutati.
    Fabrizio: Ma dai, sempre questa storia degli arbitri. Non è vero. La nostra squadra è più forte, molto semplice.
    Marco: È vero, ma solo perché quel miliardario arabo ha tanti soldi da spendere e potete comprare i giocatori migliori.
    Fabrizio: Eh, lo so. Ma il calcio è anche l'economiaWirtschafteconomia. E una squadra di calcio è anche un’l'impresaUnternehmenimpresa.
    Marco: Mi devi promettere una cosa però.
    Fabrizio: Dimmi.
    Marco: Se la tua squadra segnareein Tor schießensegna non devi esultarejubelnesultare come l’ultima volta.
    Fabrizio: E perché?
    Marco: Siamo nel settore della mia squadra. Se esulti, gli altri tifosi si arrabbiano e poi io ti devo difendereverteidigendifendere.
    Fabrizio: Ma no, siamo tutti persone civili.
    Marco: Fai come ti dico. L’ultima volta alla fine della partita siamo dovuti scappareReißaus nehmen, davonlaufenscappare. O non ti ricordi?

     

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich Ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Wie gut sind Ihre Italienisch Kenntnisse?

    zurück zur Startseite