La mia bambina geniale

    FACILE
    bambini
    Von Marco Montemarano

    La mia bambina fa delle cose davvero sorprendenteüberraschendsorprendenti. È diversa da me quando avevo la sua età. Ad esempio, ho provato a farla giocare con le la bambolaPuppebambole, ma accorgersibemerkenmi sono accorta che non le interessano molto. Un giorno eravamo a casa di una coppia di amici che hanno un figlio un anno più grande di lei. Il bambino stava giocare con le costruzionimit Bauklötzen spielengiocando con le costruzioni. Emma, mia figlia, avvicinarsisich nähernsi è avvicinata senza nessuna paura. Ha preso due il mattoncinoBauklotz, Bausteinmattoncini e li ha messi uno sopra all’altro. Poi ha guardato il bambino, che ha aggiunto un mattoncino anche lui. In poco tempo, insieme e senza parlare, hanno costruito una casetta bianca e rossa, un po’ stortoschiefstorta ma molto carina.

    Ripeto, la cosa per me è sorprendente, perché Emma ha solo tre anni. E mentre la casetta veniva su piano pianonach und nachpiano piano, era lei che faceva capire a quel bambino di quattro anni dove doveva mettere i suoi mattoncini. Insomma, da quel giorno per scherzare ho cominciato a chiamarla “architetto”. “Architetto Emma, – le dico, – prendiamo un gelato insieme?”

    Non è questa la sua unica la tendenzaNeigungtendenza particolare. Mi sono accorta che è attrarreanziehenattratta dalle la rivistaZeitschriftriviste, dai libri e dai giornali. Ogni volta che ne ha uno a portata di manoin Reichweitea portata di mano inizia a sfogliaredurchblätternsfogliarlo. Passa il dito sotto le lettere, come per leggere. Ma lei non sa ancora leggere, poverina. Sono sicura che diventerà una grande lettrice. Chissà, magari anche una la scrittriceSchriftstellerinscrittrice. Oppure, perché no, un’autrice di libri di architettura. Insomma, la mia Emma è una bambina davvero speciale. Ma non è così per tutte le mamme?

     

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich Ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Wie gut sind Ihre Italienisch Kenntnisse?

    zurück zur Startseite