Un sorso d’estate!

    Chinotto
    Von Eliana Giuratrabocchetti

    Una delle bibite più amate dagli italiani è senza dubbiozweifelsohnesenza dubbio il Chinotto. Dal sapore amarognololeicht bitteramarognolo e rinfrescante, è nato come alternativa alla Coca-Cola, riscuotere successoErfolg habenriscuotendo un successo tale che la stessa l’aziendaUnternehmenazienda americana, a un certo punto, lo ha inserireaufnehmeninserito nella sua linea di produzione con il nome di Fanta Chinotto. Sull’l’origine f.Ursprungorigine della bevanda esistono diverse versioni. Secondo alcuni è stata inventareerfindeninventata nel 1932 dalla la dittaFirmaditta Sanpellegrino, secondo altri dall’azienda Neri di Capranica, in provincia di Viterbo, secondo altri ancora dai laboratori di Costantino Rigamonti a Milano. Di sicuro si sa che è prodotto con l’omonimogleichnamigomonimo l’agrume f.Zitrusfruchtagrume, importato dalla Cina alla fine del 1500 e oggi coltivareanbauencoltivato quasi esclusivamente in Italia. Oltre che in Liguria, Toscana, Sicilia e Calabria, infatti, il chinotto si trova solo in Costa Azzurra. Quello ligure, coltivato principalmentehauptsächlichprincipalmente nella provincia di Savona, è da poco diventato il Presidio Slow FoodSlow-Food-FörderkreisPresidio Slow Food.
     

     

    In der Adesso-Juliausgabe lernen Sie auch Cedrata, Aranciata, Limonata, Sanbittèr, Crodino und Spuma kennen!

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Werbung
    <
    >