Terme libere

    DIFFICILE
    terme Saturnia
    Von Francesco De Tomaso

    Il bagno d’inverno: a prima vista non è il massimo del piaceredas höchste der Gefühleil massimo del piacere. Ti assalireaufsteigenassale un il brividoSchauderbrivido e pensi a quei il pazzoVerrückterpazzi scatenatoausgelassen, hemmungslosscatenati che tuffarsihineinspringensi tuffano in acqua con il gelo, a rischio della vita. Se però il bagno d’inverno è una calda la coccolaLiebkosungcoccola che ti avvolgereeinhüllenavvolge mentre fuori si battere i denti (per il freddo)mit den Zähnen klappern (vor Kälte)battono i denti,il discorso cambiadie Sache ändert sich il discorso cambia. Quando poi la la vascaWannevasca è una meravigliosa la piscinaBecken, Poolpiscina naturale, circondatoumgebencircondata da un panorama che togliere il fiatoden Atem raubentoglie il fiato, va a finire che, dopo aver provato, non se fare a meno di qc.auf etw. verzichtenne può più fare a meno di qc.auf etw. verzichtenfare a meno. Ai pochi titubantezögerlichtitubanti che ci pensano due volte, certi che il prezzo di questo genere di relax non essere alla portata di tuttifür alle erschwinglich seinsia alla portata di tutti, diciamo senza tema di smentitamit Gewissheitsenza tema di smentita: tranquilli, il bagno caldo è gratis, o quasi. Proprio così, la natura generosogroßzügiggenerosa del nostro paese offre un po’ ovunque la sorgente termaleThermalquellesorgenti termali d’acqua calda gratuitokostenlosgratuite, o per pochi spicciolifür wenig Geldper pochi spiccioli, dove adulti, anziani e bambini possono rifugiarsisich zurückziehen, flüchtenrifugiarsi e trascorrere qualche ora immersoeingetauchtimmersi fino al collo nel tiepidolauwarm, mildtiepido il ventreBauchventre della Terra, alla faccia ditrotzalla faccia dellimpietosognadenlosimpietoso il geloFrostgelo invernale.

    […]

    Tra una bellezza italiana e l’altra, magari a pochi passi da chiese e monumenti che il mondo ci invidiarebeneideninvidia, ci sono decine di piccoli paradisi termali, per lo più gratuiti, dove dimenticare i il rigoreHärte, Strengerigori dell’inverno abbandonarsisich hingebenabbandonandosi a un caldo massaggio naturale. Ne abbiamo scelti alcuni, venite a scoprirli con noi.

    Terme libere di Sorgeto
    Ischia, Campania

    sorgeto

    Bagni termali a Ischia? Sì, ma chissà a che prezzo, si pensa, visto che l’isola partenopeoneapolitanischpartenopea non è alla portata di tutte le tasche. Invece è tutto gratis, a patto chevorausgesetzt, dassa patto che si vada alla fonte di Sorgeto, circondata dalla roccia e affacciata sul mare. La splendida la localitàOrtschaftlocalità si raggiunge in barca o a piedi attraverso una ripidosteilripida la scalinataTreppescalinata (200 scalini per la precisione) che parte dal borgo di Panza. La la faticaMühefatica necessaria per raggiungerle sarà ripagarewiedergutmachen, vergeltenripagata da acque ipertermali che sgorgano dal il fondale marinoMeeresbodenfondale marino a una temperatura altissima, creando una preziosa miscela di acqua salata e minerale. Il clima è mitemildmite anche d’inverno ed è meraviglioso fare il bagno nelle vasche, magari di notte, con la luna piena, facendo però molta attenzione alle la pietraSteinpietre e agli lo scoglioFelsscogli, che spesso sono bollenteglühendbollenti. Nonostante non ci sia nulla da pagare, le terme libere di Sorgeto sono frequentate spesso e volentieri dai vip, che preferiscono quest’angolo di paradiso selvaggio a località termali più blasonate.

    Cascate del Mulino
    Saturnia, Toscana

    Saturnia

    Le acque termali hanno scelto l’incantevole zona di Saturnia, in Toscana, per divertirsi a scavaregrabenscavare nel travertino le cosiddette Cascate del Mulino: piccole piscine con acqua a 37 gradi e il il fondaleGrundfondale ricoperto dabedeckt mitricoperto da sassolini bianchi, dove ci si immerge gratuitamente. L’unico che può dirvi qualcosa, e magari chiedervi l’l’oboloObolusobolo, è GioveJupiterGiove: la leggenda vuole che sia stato lui a creare accidentalmentezufälligaccidentalmente le pozze, lanciando il fulmineBlitzfulmini a suo padre Saturno e mancare qc./qcn.etw./jdn. verfehlenmancandolo clamorosamentedeutlich, eklatantclamorosamente. Oltre che stare a mollo, i bagnanti possono mettersi direttamente sotto il il gettoWasserstrahlgetto delle cascate e farsi così deliziosamentewundervoll, hier: angenehmdeliziosamente massaggiare la schiena. Siamo in piena Maremma, dunque il paesaggio circostante è superbogroßartigsuperbo e il relax è accentuato dal piacereche arriva dagli occhi. Si raccomanda l’uso di la scarpetta di gommaGummischuhscarpette di gomma per muoversi tra le rocce a trattiabschnittsweisea tratti scivolosorutschigscivolose; per il resto servono solo un costume e un l’accappatoioBademantelaccappatoio pesante, vista la stagione. Vicino alle cascate ci sono il parcheggio, un bar tavola calda, bagni e docce. Prima di andare via non scordarsivergessenscordatevi di visitare ideliziosi borghi nelle vicinanze, tra cui Pitigliano, Sorana e Montemerano.

     

    Sieben weitere Warmwasserquellen mit unvergleichlichem Flair stellen wir in der Adesso-Ausgabe 02/19 vor!

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Werbung
    <
    >