La mafia è veramente finita?

    DIFFICILE
    Tintenfisch Mafia
    Von Marina Collaci

    E adesso? Sono in molti a chiederselo: che cosa succede, adesso che Totò Riina, il “capo dei capi” della mafia siciliana, è morto? Erano le 3 e 37 del mattino del 17 novembre 2017, quando nel il repartoAbteilungreparto riservato ai il detenutoInhaftierterdetenuti dell’ospedale di Parma, all’età di 87 anni meno un giorno, spegnersisterbensi è spento il ferocegrausamferoce boss mafioso Totò Riina. La sua la vicendaGeschichtevicenda e i suoi il crimineVerbrechencrimini hanno accompagnato la storia d’Italia degli ultimi 30 anni, che sono stati anche 30 anni di la lotta (a)Kampf (gegen)lotta alla mafia.

    Perché la piovra?

    La la piovraPolyppiovra viene comunemente usata per indicare la mafia: la testa rappresenta la cupola dei boss, mentre i tentacoli sono la la manovalanzaHandlangermanovalanza. La mafia, come la piovra, attraverso i suoi il tentacoloFangarmtentacoli si infiltra in tutti i settori, dall’l'ediliziaBausektoredilizia all’alimentare, dalla finanza alla politica.

     

    Gaspare Mutolo
    Gaspare Mutolo

    L'articolo di Adesso di febbraio “La mafia è veramente finita?”, di cui avete appena letto un'estratto, racconta i fatti che nel 1993 hanno portato all'l'arrestoFestnahmearresto di Riina e riporta un'intervista esclusiva a Gaspare Mutolo, uno degli Angeklagterl'imputatoimputati del maxiprocesso e amico di Riina, che dal 1993 collabora con la la giustiziaJustizgiustizia e oggi è un uomo libero. L'autrice Marina Collaci ci ricorda che nonostante la morte di Riina non è permesso abbassare la guardiaunachtsam werdenabbassare la guardia. La lotta alla mafia va avanti.



     

    Neugierig auf mehr?

    Dieser Beitrag stammt aus der Zeitschrift Adesso 2/2018. Die gesamte Ausgabe können Sie in unserem Shop kaufen. Natürlich gibt es die Zeitschrift auch bequem und günstig im Abo.

    Werbung
    <
    >