Italia segreta - 20 mete per il 2020

    MEDIO
    La Gaiola
    Von Isabella Bernardin und Eliana Giuratrabocchetti

    Isola La Gaiola
    CAMPANIA

    MERAVIGLIOSA E MALEDETTA

    Nel Golfo di Napoli, di fronte a Posillipo, basta qualche bracciataein paar Schwimmstößequalche bracciata per raggiungere la piccola isola della Gaiola. Due grandi lo scoglioFelsen, Klippescogli collegati da un suggestivo e rudimentale ponte di pietra: sul primo si trova solo vegetazione, sull’altro c’è anche una villa, oggi purtroppo in stato di l’abbandonoVerwahrlosungabbandono. Ma non è sempre stato così. costruitoerrichtetCostruita nel 1874, la la dimoraLandsitzdimora ha avuto vari il proprietarioEigentümerproprietari, quasi tutti morti prematuramentevorzeitigprematuramente e in la circostanzaUmstandcircostanze poco chiare. Per questo ha la la famaRuffama di essere “maledetta”.

    TIPP: L’isola fa parte del piccolo Parco sommersoversunkensommerso di Gaiola (www.areamarinaprotettagaiola.it). Escursione ideale per gli appassionati di l’immersione f.Tauchenimmersioni, che sui fondali trovano resti archeologici di porti, ninfei e allevamenti di pesci, che un tempo erano collegati alla Villa Imperiale di Posillipo.

    i calanchivon tiefen, eng stehenden Erosionsrinnen zerschnittenes GeländeCalanchi di Aliano
    BASILICATA

    UN PAESAGGIO LUNARE

    Aliano

    il pendioHangPendii di l’argillaLehm, Tonargilla bianca, coni di terra, poca vegetazione e un silenzio profondo. Più che all’Italia, viene da pensare alla Luna! Siamo invece nel cuore della Basilicata, nella parte sud-orientale, in un’area naturale che promette trekking affascinanti. Sono i luoghi del romanzo Cristo si è fermato ad Eboli di Carlo Levi, pubblicato nel 1945, nel quale il il paesaggioLandschaftpaesaggio dei calanchi e la cittadina di Aliano sono descritti con immagini suggestivoeindrucksvollsuggestive. Se passate per il centro storico di Aliano, fate attenzione alle “case con gli occhi”, abitazioni che richiamare qc.an etw. erinnernrichiamano il il voltoGesichtvolto umano: le finestre sono occhi, il lungo il comignoloSchornsteincomignolo è il naso e la porta è la bocca. Le case sono state costruite in questo modo per spaventareerschreckenspaventare e allontanarefern haltenallontanare dal paese gli lo spirito malignoböser Geistspiriti maligni.

    TIPP: Il Parco letterario Carlo Levi di Aliano (www.parcolevi.it) permette di scoprire l’attività dello scrittore e pittore torinese Carlo Levi,mandare in confinoin die Verbannung schickenmandato in confino dal 1935 al 1936 in queste terre a causa della sua attività antifascista.

    Cascate dell'Acquafraggia
    LOMBARDIA

    LE CASCATE GEMELLE

    Si parte da Borgonuovo di Piuro, in provincia di Sondrio, per raggiungere il il torrenteWildbachtorrente dell’Acquafraggia, nato a 3.050 metri di la quotaHöhequota, e  ammirare le sue la cascataWasserfallcascate. Il suo nome, del resto, derivaresich ableitenderiva proprio dall’espressione aqua fracta (“torrente interrotto da cascate”). Il il trattoAbschnitttratto più suggestivo è quello delle due cascate gemelle che il torrente crea tuffarsisich stürzentuffandosi nel il fondovalleTalbodenfondovalle da 170 metri di altezza. Anche Leonardo da Vinci, di passaggio in Valchiavenna, ne rimase affascinato e annotò il suo stupore nel Codice Atlantico.

    Montaione
    TOSCANA

    UN PAESE DA CARTOLINA

    Montaione

    Montaione è un paesino di origini medievalemittelalterlichmedievali entrato a far parte di qc.zu etw. gehörenfar parte di recente far parte di qc.zu etw. gehörendei “Borghi più belli d’Italia”. Per capirne il motivo basta guardarlo da lontano: racchiudereeinschließenracchiuso da una la cinta murariaStadtmauercinta muraria e coronato da cipressi che ne ricalcarenachzeichnenricalcano il profilo, il paese è raccolto intorno al campanile della chiesa, a 370 metri di l’altezzaHöhealtezza, in cima a una collina coltivato a vitemit Weinbergencoltivata a vite. Completano l’immagine da cartolina le colline circostanteumgebendcircostanti, ricoperte di boschi di la querciaEichequerce e castagni. I il buongustaioFeinschmeckerbuongustai non possono perdere la specialità della zona: il tartufo bianco, celebrato nei ristoranti e, a fine ottobre, dalla Tartufesta.

    TIPP: Il borgo è il punto di partenza ideale per scoprire Firenze, Siena e Pisa, distanti solo un’ora di macchina. Dopo una giornata nelle città d’arte, per goderegenießengodere della pace della campagna toscana, vi consigliamo la Tenuta delle Rose a Montaione. www.tenutadellerose.com

     

    16 weitere faszinierende Orte, die nicht mal die Italiener kennen, stellen wir in der Adesso-Ausgabe 01/2020 vor!

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Werbung
    <
    >