Il concerto rock

    FACILE
    Rockkonzert Bühne
    Von Marco Montemarano

    Il concerto rock

    Io e mia moglie amiamo i festival musicali. Dallo Spring Attitude a Roma, a Ferrara sotto le stelle, al Lucca Summer Festival, li conosciamo quasi tutti. Oggi siamo a Pisa. suonarespielenSuona il nostro gruppo rock preferito (anzi, la nostra rock band preferita). All’ingresso una persona strappareabreißenstrappa i nostri il bigliettoTicketbiglietti. Entriamo e cerchiamo la nostra la filaReihefila. Ci sediamo nel teatro all’apertoFreiluft-all’aperto, ma sappiamo che dopo la seconda o la terza canzone saremo tutti in piedi insieme al resto del pubblico. C’è una bella atmosfera. Non ci sono persone giovanissime perché questa band suona da 40 anni ed è la band della nostra gioventù. Alcuni hanno la magliettaT-Shirtmagliette con il nome del gruppo, comprate a concerti precedenti. Altri portano i capelli come il il cantanteSängercantante o come il chitarrista. Davanti, a 50 metri da noi, c’è il il palcoscenicoBühnepalcoscenico. Sopra ci sono gli l'altoparlante m.Lautsprecheraltoparlanti, i microfoni e alcuni strumenti. Il più bello di tutti è la la batteriaSchlagzeugbatteria, con i suoi il piattoBeckenpiatti e i suoi il tamburoTrommeltamburi. Ma anche la chitarra e il basso elettrico sono fantastici. In alto, dietro di noi, c’è il il tecnico del suonoTonmeistertecnico del suono alla la consoleMischpultconsole. Improvvisamente le luci della sala si spengono e si accendono i il riflettoreScheinwerferriflettori. Sul palco sale la nostra rock band. Il concerto inizia con un pezzo lento. Io e mia moglie ci prendiamo per mano. È una canzone che conosciamo bene. Il pezzo finisce e la band attacca un pezzo molto ritmico. Questo è vero rock. Ci alziamo, raggiungereerreichenraggiungiamo la parte dove non ci sono la poltronaSitzpoltrone. Iniziamo a ballare. Nessuno ci ferma più. Il cantante urlareschreienurla nel microfono. Il batterista scatenarsisich austoben, hier: alles gebensi scatena. Hanno 60 anni ma hanno l’energia di persone di 20.

     

    Clicca sull'illustrazione per leggere i vocaboli corrispondenti.

     

     

    Dialogo: Cristiano e Rita dopo il concerto

    Rita: È stato fantastico, vero? Lo sai che il cantante ha quasi 70 anni?
    Cristiano: Eh, si vede. Mi sa che gli faceva un po’ male la la schienaRückenschiena, hai visto che si è seduto?
    Rita: Ma che entrarcidamit zu tun habenc’entra. Lo ha fatto per cantare la sua canzone più famosa. Voleva creare un’atmosfera intima.
    Cristiano: Mah, secondo me gli anni si fanno sentire. Ma le loro canzoni nuove non mi piacciono. E poi il chitarrista, quello biondo, non è molto bravo.
    Rita: È bravissimo, invece. Ma ha solo 25 anni e deve ancora fare esperienza. Ma lo sai che è il nipoteNeffe, Enkelnipote del batterista?
    Cristiano: Ah, cioè, vuoi dire che il batterista è suo nonno?
    Rita: Ma no, scemo, è suo zio. Il figlio di sua sorella, che fa la cantante anche lei.
    Cristiano: Mi confonderedurcheinander bringenconfondi con tutte queste la parentelaVerwandtschaftparentele. Andiamo a mangiare qualcosa? Io ho fame.
    Rita: Qui vicino c’è un ristorante cinese. Che ne dici?
    Cristiano: Ma no. Dopo un concerto rock ci vuoleman brauchtci vuole un bell’hamburger con una birra.
    Rita: E va bene. Oggi ti senti proprio un ragazzino, eh?
    Cristiano: Eh, sì. Il rock mi fa sempre quest’effetto.

     

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Werbung
    <
    >