Il cinema italiano al Filmfest München

    MEDIO
    Filmfest München
    Von Sara Cavallari

    Anche quest’anno a Monaco di Baviera si è celebrato il prestigiosoangesehenprestigioso Filmfest München, un festival cinematografico internazionale estivo, secondo per dimensioni e importanza solo al Festival Internazionale del Cinema di Berlino. La trentaseiesima edizione del festival svolgersistattfindensi è svolta presso il centro culturale Gasteig dal 28 giugno al 7 luglio 2018.

    Anche l’Italia è stata rappresentarevertretenrappresentata da alcune opere cinematograficoKino-cinematografiche di altissimo valore artistico. Protagoniste indiscussounbestrittenindiscusse di questa edizione del festival sono state la città di Napoli e le straordinarioaußerordentlichstraordinarie sorelle toscane Alba e Alice Rohrwacher, rispettivamente attrice e regista di la famaRuf, Ruhmfama internazionale. In un incontro aperto al pubblico con i registi italiani si è parlato delle nuove tendenze nel cinema italiano. Tra gli invitati ci sono stati Gianni Zanasi, Ferzan Ozpetek, Matteo Botrugno, Daniele Coluccini e Stefano Savona.

    Ecco i film italiani proiettati:

    Troppa grazia (di Gianni Zanasi)

    Alba Rohrwacher entrare nei panniin die Rolle schlüpfenentra nei panni di Lucia, una la geometraVermessungstechnikeringeometra disoccupata e madre single. Dopo aver accettato il tanto atteso l'incaricoAuftragincarico del comune di controllare un terreno su cui dovrà sorgereentstehensorgere un grande centro commerciale, inizia ad apparireerscheinenapparirle la Madonna, che le dice di bloccare i lavori per far edificareerbauenedificare invece una chiesa…
     


    Lazzaro Felice (di Alice Rohrwacher)

    Il film, premiato al Festival di Cannes 2018 per la miglior la sceneggiaturaDrehbuchsceneggiatura, tratta dell’amicizia tra un giovane ventenne, contadino buono e semplice, e il nobile Tancredi, figlio di una la marchesaMarquisemarchesa dal carattere forte e duro.
     


    Napoli Velata (di Ferzan Ozpetek)

    Questo thriller si basa su un’avventura amorosa ambientata in una Napoli misteriosa, pericolosa, magica e profana allo stesso tempo. Un l'omicidioMordomicidio porterà la protagonista a indagareerforschenindagare sé stessa e il proprio passato.
     


    Ammore e Malavita (di Marco e Antonio Manetti)

    La commedia musical dei Manetti Bros, vincitrice di diversi premi cinematografici italiani, è una dichiarazione d’amore alla città di Napoli. Il film celebra la città in tutto il suo lo splendorePrachtsplendore ma anche nelle sue la miseriaElendmiserie, alternareabwechselnalternando parole liriche e sonore a silenzi musicali e attonitoerschütterndattoniti.
     


    La strada dei Samouni (di Stefano Savona)

    Il il lungometraggioSpielfilmlungometraggio del regista palermitano, vincitore dell’Oeil d’Or come miglior documentario al Festival di Cannes, racconta la storia dei il membroMitgliedmembri di una famiglia di il proprietario ruraleLandeigentümerproprietari rurali alle porte della città di Gaza prima, dopo e durante la guerra che ha stravolgerevöllig durcheinanderbringenstravolto le loro vite. Immagini reali si alternano ad animazioni in bianco e nero, create dal il disegnatoreZeichnerdisegnatore Simone Massi.
     


    Il contagio (di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini)

    Ci troviamo nella periferia di Roma. I il destinoSchicksaldestini dei protagonisti intrecciarsisich verflechtensi intrecciano in un il circoloKreislaufcircolo contagiosoansteckendcontagioso fatto di droga, sesso, crimine e corruzione. La Roma delle la borgataVorortborgate e il centro storico della capitale sembrano inconciliabileunvereinbarinconciliabili, ma non sono altro che due facce della stessa medaglia.
     


    A casa tutti bene (di Gabriele Muccino)

    La commedia A casa tutti bene è il il ritrattoPortraitritratto di una grande famiglia riunitasi su un’isola per festeggiare le le Nozze d’Oro (pl.)Goldene HochzeitNozze d’Oro dei nonni. Un’improvvisa la tempestaSturmtempesta costringe i personaggi a fermarsi più a lungo del previstolänger als vorgesehenpiù a lungo del previsto. Il confronto inevitabileunvermeidbarinevitabile tra i parenti riaccenderewieder entfachenriaccende vecchi conflitti e la gelosiaEifersuchtgelosie, paure e la questione in sospesounerledigte Angelegenheitquestioni in sospeso.
     

    Werbung
    <
    >