FOLLOW US

 

    I Måneskin

    MEDIO
    Adesso 9/2021
    Måneskin
    Von Stefano Vastano

    Al il bassoBassbasso Victoria, la biondina di origini danesi. Thomas alla la chitarra elettricaE-Gitarrechitarra elettrica, ritmatogetaktetritmata dalla la batteriaSchlagzeugbatteria di Ethan. Ma è lo sguardo dark di Damiano, sono i suoi occhioni bistratohier: stark geschminktbistrati di il rimmelWimperntuscherimmel e le sue danze sfrenatohemmungslossfrenate a fare dei Måneskin – che in danese significa “il chiaro di lunaMondscheinchiaro di luna” – una band di culto. Famosa la lap dance di Damiano su il tacco a spilloPfennigabsatztacchi a spillo in una delle l'esibizione f.Auftrittesibizioni per X Factor del 2017, durante la quale il frontman, in pantaloncini, mostrava la provocatorioprovokantprovocatoria scritta “Kiss This” tatuatotätowierttatuata sul il gluteoGesäßmuskelgluteo. Per la band romana il talent show si è concluso con un secondo posto, sufficiente per firmare un bel contratto con Sony Music. Da allora il gruppo non si è più fermato. Prima ha incidereaufnehmeninciso l’album Chosen, poi, nel 2018, Morirò da re, un singolo che ha conquistato il doppio disco di platino. Sarà per la voce soul di Damiano, per il rock della band, capace di mescolare anche rap, reggae e pop, o per i look in pelle e borchie: fatto sta chefest steht, dassfatto sta che lo scorso marzo, al 71° Festival di Sanremo, la manifestazione musicale più importante d’Italia, i Måneskin hanno stravincerehaushoch gewinnenstravinto con il brano Zitti e buoni. “La dedichiamo a quel prof che ci diceva sempre di stare zitti e buoni”, hanno dichiarato dopo la vittoria. A maggio, con la stessa fortunata canzone, il gruppo di Monteverde, il quartiere romano dove si sono conosciuti, ha portato a casa anche il “Microfono di vetro” dell’Eurovision Song Contest. Erano ben 31 anni che l’Italia non aggiudicarsi il premioden Sieg holensi aggiudicava il premio europeo. “Rock’n’Roll never dies!”, è stato il commento via Twitter dei quattro ragazzi. Peccato che mentre ricantavano in eurovisione la loro canzone in la versione integraleungekürzte Versionversione integrale (cioè con un paio di la parolacciaSchimpfwortparolacce in più) a Damiano si siano strapparsizerreißenstrappati i pantaloni (a proposito, a vestirli ormai ci pensa Etro). Non solo: dopo la strepitosoüberwältigendstrepitosa vittoria, la la testatahier: Zeitungtestata parigina Paris Match ha diffuso la notizia – ma era una la bufalaEnte, Falschmeldungbufala – che Damiano aveva sniffare cocainakoksensniffato cocaina durante le votazioni, e per giuntazu allem Überflussper giunta in la direttaLiveübertragungdiretta! apriti cieloum Himmels WillApriti cielo. Archiviata la vicenda, a fine maggio è arrivata l’l'accusa di plagioPlagiatsvorwurfaccusa di plagio da parte della band olandese The Vendettas: alcune parti di Zitti e buoni sarebbero un plagio del brano You want it, you’ve got it del 1992. Non ci vuole il diploma in musica per sapere che nel rock certi passaggi, specie il riff iniziale, somigliarsisich ähnelnsi somigliano molto. E infatti la band non ha neanche risposto alle accuse. Ogni attacco, comunque, vero o la chiacchieraGeschwätzchiacchiera che sia, come la presuntoangeblichpresunta storia d’amore fra Damiano e Victoria, è una forma di pubblicità che aiuta le vendite. Sinora i Måneskin hanno venduto un milione di copie in Italia, collezionaresammelncollezionato 14 dischi di platino e 5 d’oro. Su YouTube vantano 177 milioni di la visualizzazionehier: Aufrufvisualizzazioni e gli streaming su Spotify aggirarsisich belaufensi aggirano sui 200 milioni. I Måneskin, poi, piacciono anche agli inglesi, dato che sono fra i primi 20 della Uk Weekly Single Chart. L’ultimo a riuscirci si chiamava Luciano Pavarotti: era il 1990 e il tenore cantava Nessun dorma. “Sono Damiano, mi piace giocare con il gatto e da grande farò la rockstar”, scriveva il “Mick Jagger di Monteverde” in un il temaAufsatztema della scuola elementare. Bello, quando i il sogno d'infanziaKindheitstraumsogni d’infanzia si avverano.

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich Ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.