Cilento

    MEDIO
    Parco Nazionale del Cilento
    Von Roberto Simoni

    Oggi voglio portarvi in viaggio con me, nella terra delle mie l’origine f.Herkunftorigini e dei miei il sognoTraumsogni, il Cilento. Siamo in CampaniaKampanienCampania, in provincia di Salerno, dove da circa otto anni sono tornato a vivere con mia moglie Miriam e le nostre due figlie, Sara e Sofia. “Perché avete lasciato Monaco di Baviera?” Quando amici e l’ospite m.Gastospiti me lo chiedono, rispondo con una piccola provocazione, pensando a Pier Paolo Pasolini: “In città c’è tutto ma ci manca sempre qualcosa, invece in luoghi dove in apparenzadem Anschein nachin apparenza c’è il il nullaNichtsnulla abbiamo veramente tutto”. Per me il Cilento è proprio questo, “il nulla che ti dà tutto”: un il territorioGebietterritorio che si estende da Paestum a Sapri, nel  quale la la varietàVielfaltvarietà paesaggisticolandschaftlichpaesaggistica e la la biodiversitàBioderversitätbiodiversità non sono un il mitoLegendemito, ma sorprendente la realtàWirklichkeitrealtà. Sotto la la giurisdizioneGerichtsbarkeitgiurisdizione del il parco nazionaleNationalparkParco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, dal 1998 il Cilento è anche il Patrimonio mondiale dell’umanitàUNESCO-Welterbe der MenschheitPatrimonio mondiale dell’umanità e dal 2010 Geoparco Unesco, grazie alla ricchezza dei fenomeni carsicoKarst-carsici lungo le la pendiceHangpendici della la dorsale(Gebirgs)Kettedorsale appenninicoApenninenappenninica, con la vettaGipfelvette che sfiorano i 2.000 metri di altitudine. Dai monti al mare, il passo è breve. Il Cilento è ricco di splendide spiagge e la baiaBuchtbaie, alcune raggiungibili solo a piedi o via mare, come la baia degli Infreschi, a sud di Marina di Camerota, considerata una delle più belle d’Italia; la spiaggia del Buon dormire, con la roccia a strapiomboFelsvorsprungrocce a strapiombo sul mare, oppure la Marina di Ascea, con il romantico il sentieroPfadSentiero degli Innamorati che offre splendidi lo scorcioAusblickscorci. Per non parlare dei paesi arroccatokauerndarroccati sulle montagne o a ridossodicht hintera ridosso del mare: Roccagloriosa, un “balcone” naturale da cui godere di un panorama straordinario che va da Palinuro al golfo di Policastro; il suggestivo il borgo fantasmaGeisterdorfborgo fantasma di Roscigno Vecchia, o Acciaroli, un antico borgo di il pescatoreFischerpescatori che conquistareerobernconquistò anche lo scrittore americano Ernest Hemingway, che lo usò come lo spuntoAnregungspunto per Il vecchio e il maredt. Titel: Der alte Mann und das MeerIl vecchio e il mare (almeno così raccontano gli abitanti del posto).

    Canyon

    L’impressione generale è quella di una terra che profumareduftenprofuma di mitologia grecogriechischgreca, oltre che di orchidee selvaticowildwachsendselvatiche, i fiori tipici di questa zona, dove se ne possono rintracciareaufspüren, entdeckenrintracciare ben 184 la specie(Pflanzen)Artspecie diverse. Oltre a Paestum, con i suoi il tempioTempeltempli doricodorischdorici, c’è l’antica EleaVeliaElea, dove fiorireflorierenfiorì l’importante scuola di filosofia di ParmenideParmenidesParmenide e Zenone. Lungo la costa, numerosi sono i il riferimentoHinweisriferimenti a episodi chiaveSchlüsselchiave della mitologia classica. L’isola delle sirene citata nell’Odissea si trova pochi chilometri a sud di Castellabate, al largoauf der Höheal largo di Punta Licosa; nel corso di una rappresentazione estiva viene rievocareerinnernrievocato ancora oggi Palinuro, il il nocchieroSteuermannnocchiero di EneaÄneasEnea, che dopo tre giorni in baliaausgeliefertin balia delle onde approdarelandenapprodò su una spiaggia del Cilento per trovarvi purtroppo una fine cruentograusamcruenta, come Virgilio racconta nell’l’EneideAeneisEneide; GiasoneIasonGiasone e gli Argonauti, fuggiti dalla la ColchideKolchisColchide, si fermarono presso il il santuarioHeiligtumsantuario di Hera ArgivaHera ArgeaHera Argiva, alla la foceMündungfoce del fiume Sele.

    Entdecken Sie weitere Schätze von Cilento in der Adesso-Ausgabe 05/2019!

    Neugierig auf mehr?

    Dieser Beitrag stammt aus der Zeitschrift Adesso 5/2019. Die gesamte Ausgabe können Sie in unserem Shop kaufen. Natürlich gibt es die Zeitschrift auch bequem und günstig im Abo.

    Werbung
    <
    >