1964: nasce il personal computer

    MEDIO
    olivettip101
    Von Cosimo Carniani

    1964, Pregnano Milanese

    L’Italia esce profondamentehier: sehr starkprofondamente cambiata dal “boom” (vedi box qui sotto), il complesso fenomeno economico-sociale che la trasforma da paese prevalentementeüberwiegendprevalentemente agricololandwirtschaftlichagricolo in una delle principali la potenza industrialeIndustriemachtpotenze industriali del mondo. Il made in Italy affermarsisich durchsetzensi afferma come sinonimo di creatività, funzionalità e il gustoStil, Geschmackgusto grazie a un “il miracolo economicoWirtschaftswundermiracolo economico” in cui hanno un ruolo fondamentalewesentlichfondamentale la genialitàschöpferisches Potentialgenialità e la determinazioneEntschlossenheitdeterminazione, il coraggioMutcoraggio e pragmatismo. Fra i tanti episodi rappresentativi, ne scegliamo uno che ha aperto la strada a una rivoluzione non solo italiana, ma globale.

    Molto prima del boom, c’è un’l'aziendaUnternehmenazienda italiana che conquistareerobernconquista i mercati internazionali: la Olivetti. fondatogegründetFondata a Ivrea nel 1908, si specializza in la macchina da scrivereSchreibmaschinemacchine da scrivere e poi in la calcolatriceRechnercalcolatrici e il prodotto da ufficioBüroartikelprodotti da ufficio. Nel 1960 è la maggiore azienda d’Europa nel settore della tecnologia meccanica, secondo solo agleich an zweiter Stelle hinterseconda al mondo secondo solo agleich an zweiter Stelle hintersolo a Ibm. Da qualche tempo ha iniziato a svilupparsisich entwickelnsvilupparsi anche nell’elettronica, ma purtroppo la morte improvvisoplötzlichimprovvisa del direttore delle la ricercaForschungricerche elettroniche, Mario Tchou, e soprattutto di Adriano Olivetti, carismatico e visionario leader dell’azienda fondata dal padre, segnarehier: bedeutensegna una battuta d’arrestoStillstand, Rückschlagbattuta d’arresto in questo settore. I problemi generatoverursachtgenerati dalle due gravi la perditaVerlustperdite, insieme a difficoltà finanziarie, convincono la Olivetti a disinvestirehier: aussteigendisinvestire dall’elettronica e cedereveräußerncedere, nel 1964, il 75% della Deo (la Divisione elettronica Olivetti) alla General Electric. Quasi tutto il personale viene trasferireversetzentrasferito alla nuova società Olivetti-General Electric, ma un giovane il progettistaProjektingenieurprogettista fa di tutto per risultare sgraditounerwünschtsgradito alla nuova la proprietàEigentum, hier: Eigentümerproprietà e rimanere. È l’ingegnere torinese Pier Giorgio Perotto, che è in Olivetti dal 1957 e sta lavorando a un ambiziosoehrgeizigambizioso progetto. temerefürchtenTeme che non interessi ai nuovi capi e del restoim Übrigendel resto, nella stessa Olivetti, c’è chi vede con lo scetticismoSkepsisscetticismo la “Perottina”, come viene scherzosamente chiamata la macchina a cui sta lavorando. Gli esperti di marketing sostenerebehauptensostengono addirittura che non ha mercato, eppure quello che Perotto riesce a realizzare quasi in clandestinitàheimlichin clandestinità e con tre soli il collaboratoreMitarbeitercollaboratori è il primo Personal computer della storia. Così la definiscono, 16 anni prima che il il termineBegrifftermine si affermi con l’uscita del primo Pc Ibm nel 1981, il Wall Street Journal o il New York Times al suo debutto, alla la fieraAusstellung, MesseFiera di New York del 1965.

    La Programma 101, come è stata ribattezzareumbenennenribattezzata, ha subito un successo strepitosoüberwältigendstrepitoso, perché porta su una qualsiasi scrivania di ufficio funzionalità sino a quel momento disponibileverfügbardisponibili solo in il centro di calcoloRechenzentrumcentri di calcolo costosi, con lunghe liste di attesa e tecnici specializzati nell’l'utilizzoEinsatz, Verwendungutilizzo di enormi calcolatori. La P101 è invece piccola, relativamente economicogünstigeconomica e semplice da usare. Dà la possibilità di registrareerfassen, verbuchenregistrare i dati grazie a una la scheda magneticaMagnetkartescheda magnetica che è l’l'antenatoVorläuferantenata del floppy disk (subito copiata dal maggior il produttoreHerstellerproduttore di calcolatrici scientifiche statunitense, Hewlett-Packard, che in seguito pagherà alla Olivetti un il risarcimentoEntschädigungrisarcimento di 900.000 dollari per utilizzare il il brevettoPatentbrevetto) e ha la capacità elaborativaVerarbeitungsvermögencapacità elaborative che ne fanno appuntoebenappunto il primo Personal computer. Ed è pure piacevole da guardare tanto che troverà posto al Museum of Modern Art di New York. Nei cinque anni di produzione, se ne vendono 44.000 esemplari, soprattutto negli Stati Uniti, dove viene usata ad esempio dalla Nbc per trasmettereübermittelntrasmettere a milioni di persone i il computo elettoraleWählerlistecomputi elettorali, o dalla Nasa per compilareausfüllencompilare le la mappa lunareMondkartemappe lunari ed elaborare la la traiettoriaFlugbahn, Strecketraiettoria del viaggio di Apollo 11, la missione che porta l’uomo sulla luna realizzareverwirklichenrealizzando un grande sogno. E un sogno è per Perotto anche l’idea che ha realizzato: una macchina che, oltre a la velocitàGeschwindigkeitvelocità e la potenzaLeistungpotenza, privilegiarebevorzugenprivilegia l’autonomia funzionale e “sotto il controllo diretto dell’uomo”, mentre prima era “l’uomo che doveva adattarsisich anpassenadattarsi alla macchina”. Il primo il tasselloPuzzleteil, Dübeltassello della rivoluzione portato avantiweitergeführtportata avanti da Bill Gates e Steve Jobs era stato porresetzenposto, grazie a un’l'intuizione f.Eingebungintuizione geniale e a coraggio e determinazione nel perseguirla.

     

    Il boom

    Il boom economico cambia radicalmente l’economia, la la societàGesellschaftsocietà e lo stesso il paesaggioLandschaftpaesaggio italiano. lo stabilimentoWerkStabilimenti poco più che artigianalehandwerklichartigianali crescono fino a esportare in tutto il mondo. Automobili, il mobile m.Möbelstückmobili, la macchinaGerätmacchine per ufficio ed l'elettrodomesticoHaushaltsgerätelettrodomestici italiani divengono il punto di riferimentohier: Maßstabpunto di riferimento a livello mondiale. Dal 1951 al 1963, il il Pil (Prodotto interno lordo)BruttoinlandsproduktPil cresce del 5,9% annuojährlichannuo; il il reddito nazionale lordoBruttonationaleinkommenreddito nazionale lordo sale da 14.900 a 31.261 miliardi di lire; la produzione industriale raddoppiaresich verdoppelnraddoppia e in alcuni casi cresce anche di più: nel 1947 la Candy produce una lavatrice al giorno, nel 1967 una ogni 15 secondi. Grazie al il benessereWohlstandbenessere nel 1963-64 sono ben 420.300 i il matrimonioEheschließungmatrimoni, il numero massimo mai raggiunto in Italia.

     

    Clicca qui per ascoltare un brano tratto da questo articolo:

    1964: nasce il personal computer

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.

    Werbung
    <
    >