I verbi modali

    specialelingua

    Starten Sie den Audio-Text

    Mit dem Audio-Player können Sie sich den Text anhören. Darunter finden Sie das Transkript.

    Introduzione e coniugazione

    Voglio partire, devi ascoltarmi, può andare bene. I tre verbi modali volere, dovere e potere possono esprimere moltissime cose e sono davvero importanti nella lingua italiana. Cominciamo con il verbo volere (wollen). La sua coniugazione al presente indicativo è irregolare. Ripetete con noi, facendo attenzione al gruppo consonantico gl:

    io voglio, tu vuoi, lei/lui vuole, noi vogliamo, voi volete, loro vogliono.

    Sono irregolari anche le coniugazioni di dovere (müssen, sollen) e potere (können, dürfen, in der Lage sein). Ripetete con noi:

    io devo, tu devi, lui/lei deve, noi dobbiamo, voi dovete, loro devono;

    io posso, tu puoi, lei/lui può, noi possiamo, voi potete, loro possono.

    Attenzione! È regolare invece il participio passato, che serve a costruire i tempi composti. Qui i verbi modali si comportano come normali verbi in -ere. Si dice ad esempio: ho voluto, hai dovuto, ha voluto.

    Esercizio: coniugazione

    Facciamo ora un semplice esercizio di traduzione e coniugazione del presente indicativo. Noi vi diamo una forma in tedesco, a voi il compito di tradurre in italiano velocemente, prima del segnale acustico e della nostra risposta, senza pronome.

    1.  Er muss gehen
    2.  Wir wollen essen
    3.  Ihr könnt abreisen
    4.  Sie wollen etwas trinken
    5.  Ich muss mit dir reden
    6.  Du kannst warten
    7.  Wollt ihr euch setzen?
    8.  Wir können eine Pause machen

    Neugierig auf mehr?

    Dieser Titel stammt aus dem Audio-Trainer Adesso Audio 10/2016. Den Audio-Trainer können Sie in unserem Shop kaufen. Natürlich gibt es Adesso Audio auch bequem und günstig im Abo.

    Werbung
    <
    >