FOLLOW US

 

    Bontà sottozero

    MEDIO
    Adesso Audio 9/2021
    semifreddo
    Von Eliana Giuratrabocchetti

    Starten Sie den Audio-Text

    Mit dem Audio-Player können Sie sich den Text anhören. Darunter finden Sie das Transkript.

    Semifreddo, zuccotto, panera o coviglia. Il gelato in Italia si declina in tanti modi diversi e tutti golosi. Ascoltiamo un brano sull’argomento.

    Quando arriva il caldo nessuno ha voglia di accendere il forno, ma non per questo bisogna rinunciare a servire un dolce a fine pastoals Nachspeisea fine pasto. E se portare in tavola un gelato vi sembra una soluzione troppo sbrigativohastigsbrigativa, perché non provare con un il semifreddoHalbgefrorenessemifreddo? Alle fragole, al caffè, alle pesche, alla ricotta e menta, alla la liquiriziaLakritzliquirizia o al liquore amaretto… qualsiasi ingrediente sceglierete, questo dolce tipico italiano saprà conquistare tutti dalla prima cucchiaiatabeim ersten Löffeldalla prima cucchiaiata. Nonostante si conservi in freezer, il semifreddo risulta meno freddo del gelato e ha una consistenza molto più morbida, dovuta agli ingredienti con cui si prepara: la meringaBaisermeringa all’italiana, ovvero l'albume montatoEischneealbumi montati con uno lo sciroppoSirupsciroppo di zucchero caldo, la panna montataSchlagsahnepanna montata o la crema pasticceraKonditorcremecrema pasticcera (e in questo caso si parla di semifreddo all’italiana). Tutte sostanze grasse e zuccherine, che contengono meno acqua e formano meno ghiaccio al loro interno. Oltre a questi ingredienti, si possono unire salsa alla frutta, caffè o cioccolato, o quello che si preferisce.

    Da Firenze a Napoli, passando per Genova Il primo semifreddo di cui si ha conoscenza è lo zuccotto, inventato alla corte dei Medici dall’architetto Bernardo Buontalenti, considerato anche l’inventore del gelato moderno. Il dolce veniva preparato con ricotta, zucchero, mandorle e il canditokandierte Fruchtcanditi, per essere poi trasferito in un recipiente semisfericohalbkugelförmigsemisferico, rivestitoausgelegtrivestito con fettine di il pan di SpagnaBiskuitpan di Spagna imbevutogetränktimbevute di liquore alchermes, e poi messo a raffreddare nel ghiaccio. La ricetta moderna prevede anche gocce di cioccolato e panna montata. Sul nome ci sono diverse teorie. Secondo alcuni, deriva dall’l'elmettoHelmelmetto usato dalle forze di artiglieria, che veniva chiamato appunto zuccotto. Per altri, invece, è collegato all’alchermes, che colora il tutto di un rosso simile a quello dei il copricapoKopfbedeckungcopricapi dei prelati, detti zuccotti.

    Un altro semifreddo da provare è la panera genovese, il cui nome è la contrazione delle parole panna e nera: la sua invenzione si deve infatti, pare, all’errore di un il garzoneKüchenjungegarzone, che rovesciareausschüttenrovesciò del caffè su un bicchiere di panna montata. La panera viene preparata con panna, caffè e zucchero senza l’uso delle uova; il suo gusto ricorda il latte macchiato e la ricetta ufficiale è stata catalogareaufnehmencatalogata dal il ministero delle Politiche agricoleLandwirtschaftsministeriumministero delle Politiche agricole come “prodotto tipico della Liguria”. Sorella minore della panera è la coviglia, tipico dolce napoletano diffuso nel 1800. Servito in la coppettaSchälchencoppette di metallo (per mantenerlo freddo), è un semifreddo al caffè o cioccolato con un il discoScheibedisco di pan di Spagna sul fondo. In passato non mancava mai nelle feste di compleanno o nelle la ricorrenzaAnlassricorrenze come il battesimoTaufebattesimi e comunioni e aveva molti estimatori, tra cui la giornalista e scrittrice napoletana Matilde Serao, che lo descrisse nel libro Il paese della cuccagnadt. Titel: SchlaraffenlandIl paese della cuccagna. Il nome deriva dalla parola spagnola cubillo, che indica un il recipienteGefäßrecipiente dove si conservavano le bevande fredde. Oggi purtroppo la coviglia è difficile da trovare perché viene preparata solo in poche pasticcerie e gelaterie. Ma se vi capita l’occasione assaggiatela, perché ne vale davvero la pena!

    Neugierig auf mehr?

    Dann nutzen Sie die Möglichkeit und stellen Sie sich Ihr optimales Abo ganz nach Ihren Wünschen zusammen.